Algoritmo di YouTube: Come funziona davvero?

ALGORITMO DI YOUTUBE MIRKO DELFINO

L’algoritmo di YouTube può sembrare un osso duro da decifrare.

Non è così complicato però.

Se crei buoni contenuti che gli spettatori desiderano guardare e se ottimizzi tali contenuti in modo che YouTube capisca di cosa si tratta, il tuo canale crescerà.

In questo articolo tratterò le cinque cose principali che devi sapere sull’algoritmo di YouTube.

Ti saranno particolarmente utili se sei un nuovo creator di YouTube.

Lo scopo è quello di mantenere gli spettatori sulla piattaforma il più a lungo possibile

L’algoritmo di YouTube è progettato per mantenere le persone sulla piattaforma a guardare video il più a lungo possibile, in modo che YouTube possa pubblicare annunci e guadagnare denaro.

L’obiettivo è semplice.

Ma i dati utilizzati dall’algoritmo di YouTube per raggiungere tale obiettivo sono più complicati.

YouTube analizza ogni giorno oltre 80 miliardi di segnali diversi provenienti dagli spettatori.

Esamina il rendimento di video come il tuo presso diversi segmenti di pubblico.

Questo informa i suoi algoritmi di apprendimento automatico che cercano sempre di fornire il video giusto, allo spettatore giusto, al momento giusto.

Se i tuoi video rendono felici gli spettatori, quegli spettatori rimarranno su YouTube più a lungo.

I tuoi contenuti saranno allineati con l’obiettivo principale di YouTube e l’algoritmo di YouTube apprezzerà i tuoi contenuti e vorrà condividerli.

Ma se per esempio il tuo obiettivo principale è convincere gli spettatori a visitare il tuo sito web, incoraggiali a lasciare la piattaforma.

Questo però va contro gli obiettivi dell’algoritmo di YouTube che a lungo andare ti penalizzerà.

Algoritmo di YouTube: L’analisi inizia nel momento in cui carichi il video

L’algoritmo di YouTube sa di più sui tuoi contenuti rispetto a ciò che dici nel titolo, nella descrizione e nei tag.

È molto più di ciò che elenchi nei metadati.

Durante il processo di caricamento, YouTube raccoglie informazioni sul video fotogramma per fotogramma.

In questo modo può identificare cambiamenti di scena, oggetti, luoghi, persone e persino espressioni facciali.

YouTube tiene conto dei metadati, ma per la maggior parte cose come miniature, titoli e descrizioni dovrebbero essere creati pensando allo spettatore per incoraggiarlo a fare clic sul tuo video.

Dopo che il tuo video è stato pubblicato, YouTube analizza immediatamente il comportamento degli spettatori.

Le persone fanno clic sui tuoi video?

Stanno guardando il video fino alla fine?

Dopo aver guardato un video, ne guardano un altro?

Questi sono tutti segnali che dicono a YouTube quanto gli spettatori sono soddisfatti dei tuoi contenuti.

Il tempo di visualizzazione è il principale fattore di posizionamento nell’algoritmo di YouTube

Una volta YouTube classificava i tuoi video in base alle visualizzazioni e ai clic.

Tuttavia, questi parametri sono troppo ampi e troppo facili per essere utilizzati da creator, operatori di marketing ma anche da truffatori.

Venivano creati titoli e miniature fuorvianti per guadagnare visualizzazioni quando avevano poco o nulla a che fare con il contenuto del video.

Ciò ha incentivato i contenuti clickbait e ha portato a molta spazzatura sulla piattaforma.

Gli spettatori non erano contenti e si lamentavano del tipo di contenuti consigliati su YouTube.

Di conseguenza, YouTube ha evoluto i suoi algoritmi per dare priorità al tempo di visualizzazione rispetto alle visualizzazioni e ai clic.

Il tempo di visualizzazione è il tempo che le persone trascorrono guardando i tuoi video.

Puoi visualizzare il tempo di visualizzazione di un video specifico e dell’intero canale nella sezione Analytics di YouTube Studio, con il tempo di visualizzazione rappresentato in ore.

Valuta l’analisi del tempo di visualizzazione su YouTube Studio, con un grafico a barre dettagliato sullo schermo che indica le ore trascorse dagli spettatori, essenziale per comprendere l’algoritmo di YouTube.

Il tempo di visualizzazione è ancora oggi uno dei fattori più critici per il posizionamento dei video.

Pertanto, YouTube ha incluso anche dati sulla soddisfazione e sul coinvolgimento degli spettatori per valutare la qualità del tempo di visualizzazione.

Questo è uno sforzo per massimizzare il divertimento degli spettatori sulla piattaforma, in modo che continuino a tornare e, allo stesso tempo, ridurre al minimo la diffusione di disinformazione o contenuti dannosi.

Non è un sistema perfetto e YouTube è sempre alla ricerca di modi migliori per misurare la qualità del tempo di visualizzazione per l’algoritmo di YouTube.

In questo video sul mio canale YouTube (al quale ti consiglio di iscriverti) ti spiego come aumentare il Watch Time dei tuoi video su YouTube:

Algoritmo di YouTube: Esiste più di un algoritmo di YouTube

Un’altra cosa da tenere a mente è che non esiste un solo algoritmo di YouTube.

È una raccolta di diversi modelli decisionali personalizzati in base allo spettatore e alle sue intenzioni percepite in quel momento.

Hanno diversi modelli decisionali per:

  • Ricerca
  • Suggeriti
  • Home
  • Scheda Tendenze
  • Scheda Abbonamenti
  • Notifiche

Prendi la ricerca, ad esempio.

Quando qualcuno cerca un video, fornisce a YouTube informazioni su ciò che desidera.

YouTube cerca quindi di trovare video che abbiano le maggiori possibilità di corrispondere a ciò che lo spettatore sta cercando e che lo manterrà interessato.

YouTube non cerca solo video con titoli e descrizioni completamente ottimizzati.

Tiene anche conto dei segnali degli spettatori, come il tempo di visualizzazione di un particolare video per una query specifica.

Pertanto, se YouTube consiglia i tuoi video per un termine di ricerca specifico e le persone rispondono bene, YouTube continuerà a consigliare i video per quella particolare query.

E con Suggeriti, YouTube sta cercando di determinare quale video è più probabile che qualcuno guardi dopo il video che sta attualmente guardando.

Ciò includerà video che in genere vengono guardati insieme, video con argomenti correlati e video basati sulla cronologia visualizzazioni dello spettatore per fornire un consiglio personalizzato.

L’algoritmo non odia i piccoli creator

YouTube non odia i piccoli creator.

I creator con canali piccoli a volte possono avere la sensazione che l’algoritmo non li aiuti.

Ma non è così.

Più dati ha YouTube sul tuo canale e sul modo in cui le persone rispondono ai tuoi contenuti, più facile sarà per YouTube prevedere il rendimento dei tuoi video sulla piattaforma.

YouTube dispone di molti più dati su canali e video più grandi con milioni di visualizzazioni.

Tuttavia, se crei video che piacciono alle persone fino in fondo e li mantieni sulla piattaforma, il tuo canale crescerà e YouTube inizierà a consigliare i tuoi contenuti.

YouTube sta ottimizzando costantemente per gli spettatori.

I creator che realizzano video ottimizzati per gli spettatori vengono notati dall’algoritmo di YouTube.

Batti l’algoritmo di YouTube

Crea video per una nicchia specifica e non passare da un argomento all’altro.

Se gli spettatori sono confusi riguardo ai contenuti che stai realizzando, lo sarà anche l’algoritmo di YouTube e non avrà le informazioni necessarie per consigliare i tuoi video agli spettatori.

Assicurati che sia ovvio l’argomento del tuo video nella miniatura, nel titolo e nella descrizione.

Dai agli spettatori ciò per cui sono venuti e aumenterai il tempo di visualizzazione.

Analizza la fidelizzazione del tuo pubblico.

Scopri dove abbandonano gli spettatori e impara le lezioni che insegnano i dati sulla fidelizzazione.

In breve, se le persone abbandonano i tuoi video, il tuo tempo di visualizzazione ne risente.

Quando il tuo tempo di visualizzazione diminuisce, anche la tua attrattiva per l’algoritmo di YouTube diminuisce.

In questo articolo ti spiego anche come ottimizzare la SEO YouTube per essere sempre al Top con i tuoi contenuti.

Ti aspetto nel prossimo articolo!

Mirko Delfino

Cosa fa l’algoritmo di YouTube durante il processo di caricamento di un video?

Durante il processo di caricamento, l’algoritmo di YouTube raccoglie informazioni sul video fotogramma per fotogramma. Analizza cambiamenti di scena, oggetti, luoghi, persone e espressioni facciali. Questi dettagli vengono utilizzati per comprendere meglio il contenuto del video e migliorare la precisione nell’indicizzazione e nella raccomandazione.

Qual è il principale fattore di posizionamento nell’algoritmo di YouTube?

Il principale fattore di posizionamento nell’algoritmo di YouTube è il tempo di visualizzazione. YouTube ha evoluto i suoi algoritmi dando priorità al tempo di visualizzazione rispetto alle visualizzazioni e ai clic, per favorire contenuti di qualità e ridurre pratiche come il clickbait.

Esiste un solo algoritmo di YouTube?

No, non esiste un solo algoritmo di YouTube. Ci sono diversi modelli decisionali personalizzati per diverse sezioni della piattaforma, come Ricerca, Suggeriti, Home, Scheda Tendenze, Scheda Abbonamenti e Notifiche. Ogni modello si adatta allo spettatore e alle sue intenzioni percepite in quel momento.

Clicca per dare un voto al post
[Totale: 1 Media: 5]

CONDIVIDI IL POST

Facebook
Twitter
LinkedIn
WhatsApp
Picture of Mirko Delfino

Mirko Delfino

Imprenditore digitale, viaggiatore professionista, lifestyle designer. Aiuto persone ed aziende a sviluppare business ed idee attraverso il mondo dell'online marketing.

Lascia un commento

Rimani aggiornato

Registrati per non perdere nemmeno un post e ottenere contenuti esclusivi direttamente nella tua mail

Anche io odio lo SPAM

La tua email è al sicuro

Post Recenti

ISCRIVITI ALLA MIA NEWSLETTER

Per ricevere metodi, trick, strategie e contenuti video dedicati al mondo dell’online marketing.